Il progetto “Orti delle Biodiversità alpina” ha preso avvio ad aprile 2015 a Codera (SO) attraverso un partenariato promosso dalla Scuola Ambulante di Agricoltura Sostenibile che vede coinvolti l’Associazione Amici della Val Codera in qualità di comunità di pratica e Raetia Biodiversà Alpine in qualità di fornitore di sementi e piantine certificate dalla Fondazione svizzera Pro Specie Rara.

PROMOZIONE-DI-UN-AGRICOLTURA-SOSTENIBILE_full_article
prodotti locali

L’Associazione Amici della Val Codera ha previsto per l’anno 2016 l’ampliamento della superficie destinata ad orti, l’incremento delle varietà di ortive seminate con l’opportunità di dotarsi di attrezzature ed utensili per l’orticoltura nella prospettiva di avviare un sistema complesso di coltivazione delle ortive fondato su un mix di principi e conoscenze di agricoltura biologica, permacultura, orto sinergico, ed agricoltura rigenerativa.


La rete degli Orti della Biodiversità di Codera per l’anno 2016 individuati dalla mappa catastale

Tappa 1) Patrizio Mazzucchelli di Raetia Biodiversità Alpine prepara le sementi e le piantine di ortive della biodiversità alpina da seminare e piantare a Codera (SO)


Tappa 2: invio delle piantine, delle sementi a Codera tramite funivia – 23 aprile 2016

 


Tappa 3: recupero terrazzamenti e rifacimento muretti a secco – maggio 2016

I terrazzamenti sono testimonianza di un uso cosciente del territorio, basato sulla valutazione accurata delle colture da praticare in relazione alla quota, all’orientamento e all’esposizione dell’area da terrazzare, alla pendenza da assegnare al piano, alla permeabilità del suolo, allo scorrimento delle acque ecc. I terrazzi rivestono diverse funzioni:

  • controllo e gestione idraulica
  • incanalamento delle acque pluviali e smaltimento delle acque in eccesso, irrigazione
  • lotta contro l’erosione in relazione alla diminuzione della pendenza

Queste funzioni si traducono in un insieme di relazioni che uniscono tra di loro i manufatti di cui è costituito il terrazzamento, in modo tale da formare un sistema in cui tutti gli elementi ricoprono un ruolo indispensabile e contribuiscono al buon funzionamento dell’insieme.

 


tappa 4: predisposizione orti e messa a dimora piantine – maggio 2016


collegamenti

Orti della biodiversità alpina a Codera (1)

Annunci